L’amministrazione inaugura i progetti per la rigenerazione sociale e digitalizzazione del Mercatino delle Erbe

Gli interventi integrati di ristrutturazione e l’avvio del processo di digitalizzazione, restituiscono una nuova veste al Mercatino delle Erbe. Uno spazio storico della città di Aprilia che grazie all’impegno delle amministrazioni che si sono susseguite al governo della città e mediante i finanziamenti erogati dalla Regione Lazio, porta a compimento un processo di rigenerazione sociale dell’area, rendendola capace di coniugare commercio, intrattenimento e cultura.

Questa mattina l’amministrazione comunale ha inaugurato il mercato dopo i lavori riqualificazione esterna e interna dell’edificio, il primo tra gli interventi finanziati dalla Regione Lazio portato a termine in tempi da record grazie al lavoro dei progettisti e degli uffici dell’ente. All’evento, moderato dal giornalista Riccardo Toffoli, insieme al sindaco di Aprilia Lanfranco Principi, al vicesindaco Vittorio Marchitti, all’assessore alle attività produttive Carola Latini, all’assessore ai lavori pubblici Marco Moroni, erano presenti la consigliera Federica Felicetti in rappresentanza della Provincia di Latina, la responsabile di Arsial Dina Maini, il presidente del Mercatino delle Erbe Gianluca Marino, gli architetti Otello Lazzari e Maria Carlota Proença de Almeida, progettisti rispettivamente di piazza delle Erbe e della riqualificazione esterna e degli interni del mercato coperto. L’assessore regionale Giancarlo Righini e il consigliere regionale Vittorio Sambucci, assenti per impegni istituzionali, hanno voluto far pervenire i saluti della Regione Lazio.

“Questo spazio – ha dichiarato il sindaco di Aprilia Lanfranco Principi – rinasce dopo una serie di interventi che sono serviti proprio a restituire una veste nuova al mercato. Il primo ha riguardato la ricollocazione dei box e la riqualificazione della fontana di fondazione, un progetto nato negli anni passati grazie all’intuizione dall’assessore Marchitti e al quale hanno fatto seguito interventi portati a compimento dalle varie amministrazioni che si sono susseguite, beneficiando dei finanziamenti regionali. Le modifiche apportate al regolamento e gli interventi che prenderanno forma, ci permetteranno di completare quanto fatto fino ad ora”.

“Sono onorato di essere presente oggi a questo evento – ha sottolineato il vicesindaco Vittorio Marchitti – che rappresenta il coronamento di un lavoro a più mani portato avanti negli anni da tecnici e amministratori, impegnati a realizzare questo luogo. Quando nel 2015 raccolsi il grido di allarme degli operatori, il mercato attraversava una lenta agonia, la fontana di fondazione era nascosta e molti non ne conoscevano l’esistenza. Quella scintilla che ha posto le basi per realizzare iniziative e progetti di riqualificazione, ha permesso allo spazio di rinascere. Costruiamo una comunità a partire dalla condivisione di luoghi ai quali siamo particolarmente affezionati: per le nuove generazioni il mercato coperto potrà diventare un luogo di cultura e condivisione, come accade in tante città italiane ed europee”.

“Quando le persone si aggregano – ha aggiunto l’assessore ai lavori pubblici Marco Moroni – fanno cultura e trasformano il mercato non solo in un luogo di scambio commerciale. Auspichiamo che lo spazio sia una piazza aperta a iniziative culturali. Ringrazio gli uffici, in particolare il team dei Lavori pubblici nelle persone del dirigente Paolo Terribili, degli architetto Roberta Pennini e della geometra Francesca Foggia”.

Oltre alla trasformazione del mercato, attraverso la riapertura e ristrutturazione degli archi esterni e mediante i lavori strutturali e l’acquisto di nuovi arredi, il progetto ha permesso agli operatori di fare rete e approdare al digitale tramite il nuovo sito www.mercatodiaprilia.it , una piattaforma che oltre a promuovere l’area mercato e le iniziative che si svolgeranno, sarà un’importante vetrina per gli operatori.

“Porto nel cuore il ricordo di com’era il mercato quando ero bambina – ha rimarcato l’assessore Carola Latini- e sono lieta di poter assistere a questa metamorfosi da luogo prettamente commerciale a polo di aggregazione. Immagino questo spazio come un albero, con le radici piantate a terra e i rami che spaziano verso la digitalizzazione, con lo sguardo rivolto al futuro ma la capacità di conservare le nostre radici. Il nuovo sito creato ad hoc, ci aiuterà a completare questa trasformazione e la rigenerazione sociale sottesa a questo edificio storico. Un ringraziamento speciale all’artista Pietro Negri, che ha voluto farci dono dell’opera che verrà esposta presso il mercatino delle Erbe”.

L’evento di questa mattina ha dato inizio ad un ciclo di appuntamenti tematici, i primo in programma domani, Sabato 11 Novembre 2023, l’ultimo il 27 Gennaio 2024, dedicati alla promozione del mercato coperto nella sua nuova veste fisica e digitale, ma anche il territorio di Aprilia e i suoi prodotti.

“Saremo al fianco del Comune di Aprilia – ha aggiunto la referente di Arsial Dina Maini – per le iniziative in programma con il coinvolgimento delle scuole, tese a promuovere la cultura della corretta alimentazione e il chilometro zero”.


Francesca Cavallin – Ufficio Stampa comune di Aprilia
cell. 3393202988
email:comunicazione@comune.aprilia.lt.it

Skip to content